INFORMATIVA COOKIE

Logo Starbucks: storia e significato


Storia e significato del logo di Starbucks Starbucks apre a Milano, precisamente nello storico ufficio delle Poste in Piazza Cordusio, inaugurando una lussuosa Reserve Roastery che si estende su circa 2300 metri quadrati, dove trovare i caffè più rari e pregiati selezionati da Starbucks.   In realtà si rivendica una certa premunizione della scelta del [...]
Set 06
[thumbs-rating-buttons]

Storia e significato del logo di Starbucks

Starbucks apre a Milano, precisamente nello storico ufficio delle Poste in Piazza Cordusio, inaugurando una lussuosa Reserve Roastery che si estende su circa 2300 metri quadrati, dove trovare i caffè più rari e pregiati selezionati da Starbucks.

 

starbucks milano

In realtà si rivendica una certa premunizione della scelta del capoluogo meneghino. Infatti il logo della multinazionale americana ricorda la sirena bicaudata presente in alcune costruzioni milanesi come il Ponte delle Sirenette o su un ambone della Basilica di Sant’Ambrogio.

Ponte delle Sirenette milano 

Ma qual è la storia e il significato del logo di Starbucks?

Il primo logo fu realizzato nel 1971 prendendo spunto da un’incisione nordica che raffigurava una sirena a due code. Nella mitologia greca la sirena era un’ammaliante creatura metà pesce e metà donna, conosciuta per il suo potere seducente che attirava i marinai con il loro canto tentatore.

La scelta della sirena aveva il significato di comunicare la qualità irresistibile del caffè Starbucks e conteneva il testo “Starbucks – Coffee · Tea· Spices”.

Nel 1987 il logo è stato modificato: i seni nudi della sirena sono stati coperti dalla sua chioma fluente, lasciando ancora l’ombelico in vista. Nuovo anche il colore, d’ora in poi in verde.

Il testo è stato ridotto a “Starbucks – Coffee”.

 

Nel 1992 si ha la terza revisione del logo. La sirena è stata decisamente modernizzata, le code sono in parte tagliate dal bordo e l’ombelico non è più visibile.

Con l’ultimo restyling del 2011 la sirena è ancora più stilizzata e l’immagine è ingrandita fino a occupare tutto lo spazio del logo, ma la grande novità è che il nome del brand viene completamente rimosso. Una mossa strategica visto che si puntava a far associare l’immagine del logo all’identità stessa dell’azienda. Era il momento giusto.

 

La catena americana di coffee shop più famosa al mondo non smette mai di innovarsi, e la novità dell’estate 2018 è stata uno smisurato inno al Made in Italy che lascerà i clienti a bocca aperta.

 

Leggi anche: Il logo delle nuove sneakers Gucci è un tributo ai videogiochi SEGA

Noi di b.net siamo esperti in grafiche creative e restyling di loghi: contattaci per un preventivo su misura.

 

Valentina – Bnet • Soluzioni per comunicare

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE....

SCARICA GRATIS I NOSTRI E-BOOK



Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


1 + 5 =


WordPress Image Lightbox Plugin